|

Paramahansa Yogananda - What Others Have Said

 Scrittori ed editori


  • “Mi recai da Paramahansa Yogananda molti anni fa, non per una ricerca spirituale, ma come scrittore, con una mentalità aperta e tuttavia con un approccio analitico e critico. Trovai in lui una rara combinazione di ferma convinzione negli antichi principi della sua fede e il dono di una grande elasticità mentale. Così egli divenne cristiano e americano senza cessare di essere indù e indiano. Con la sua perspicacia, senso dell’umorismo e grande spiritualità, era la persona adatta a promuovere la riconciliazione e la verità tra i ricercatori religiosi del mondo. Egli portò pace e gioia alle moltitudini”.

  • Dottor Wendell Thomas, scrittore ed emerito professore
    College of the City of New York, USA
  • “Coloro che hanno conosciuto l’opera di Yogananda dedita a promuovere la fratellanza tra gli uomini e una più profonda comprensione tra le grandi religioni dell’Oriente e l’Occidente, e lo hanno conosciuto direttamente o indirettamente attraverso i suoi scritti, si sono resi conto che egli possedeva una forza spirituale unica...

    “Ricordo che un giorno Mahatma Gandhi mi parlò di lui con grande ammirazione. Egli disse che sono gli uomini di grande spiritualità come Yogananda che hanno portato un messaggio di reale speranza per una più profonda comprensione tra l’India e l’Occidente, più di quanto abbiano potuto fare tutti gli uomini politici messi insieme”.

  • Dottor Camille Honig, curatore letterario
    The California Jewish Voice, USA
  • “Negli anni a venire, Paramahansa Yogananda, che ora non è più fisicamente con noi, sarà considerato come uno dei più grandi ambasciatori dell’elevata cultura dell’India nel Nuovo Mondo. I numerosi centri della Self-Realization Fellowship, non solo nelle Americhe ma in tutti i continenti, sono la prova evidente del notevole successo della sua missione sulla terra”.

  • Dottor W. Y. Evans-Wentz, studioso e docente universitario 
    Jesus College, Oxford, Gran Bretagna
  • “Paramahansa Yogananda è stato uno dei più grandi esempi di saggezza e umanità che questa generazione abbia mai conosciuto”.

  • Dottor. Francis Rolt-Wheeler, studioso di metafisica
    Editore de L'Astrosophie, Nizza, Francia
  • “Egli era ispirato... uno dei grandi. Era una persona speciale in ogni senso. Ogni sua parola era di aiuto al prossimo. Egli indicava la strada da percorrere per ottenere una fede più pura e non artificiosa, un tipo di fede universale...

    “Ritengo che il nome Self-Realization Fellowship [SRF] descriva bene la sua opera – un’associazione di persone che realizzano se stesse e il proprio potenziale... Quando visitavo uno dei Centri SRF, ovunque questi si trovassero, a Lake Shrine di Pacific Palisades o a Mount Washington [alla Casa Madre della SRF] o altrove, ciò che mi attraeva maggiormente era l’elemento della pace. Non si limitavano a parlare di pace, a professare la pace, ma credevano effettivamente nella pace. Vivevano veramente una vita di pace... La Self-Realization Fellowship è il riflesso del suo fondatore, Yogananda”.

  • Dan Thrapp, ex curatore di libri religiosi
    Los Angeles Times, USA
  • “Conosco bene l’opera del pioniere, poiché anch’io lo sono stata. Noi donne che abbiamo dovuto lottare per il diritto di voto battendoci contro pregiudizi e idee preconcette... siamo state pioniere nella stessa misura di coloro che hanno gettato le basi materiali degli Stati Uniti. Essendo stata per molti anni una studentessa della filosofia dei saggi orientali, sono felice di poter deporre il mio piccolo tributo ai piedi di Swami Yogananda...

    “Egli è un vero maestro universale, e il mondo è ora pronto per i suoi insegnamenti. Mi fa pensare a un mediatore tra l’efficienza di questo Paese e la spiritualità dell’Oriente. L’una ha bisogno dell’altra e le due hanno la necessità di fondersi... Vi è grande bisogno di un leader come Swami Yogananda... La sua filosofia attrae l’uomo di pensiero, l’uomo insoddisfatto del materialismo, l’uomo stanco dell’evanescenza e dell’irrealtà che svaniscono come ombre alla luce della verità”.

  • Hester M. Poole, scrittrice e pioniera del movimento per i diritti
    al voto delle donne
  • “L’organizzazione da lui fondata ha due obiettivi: l’esperienza di Dio attraverso la conoscenza del sé quale scintilla divina scaturita da Dio e la fratellanza tra tutti gli uomini. In verità, Yogananda ha cercato di effettuare un riassetto, tristemente necessario, tra il piano spirituale e quello materiale, armonizzando la scienza e la religione attraverso la realizzazione della loro unità fondamentale. Paramahansa Yogananda operò miracoli. Ricordo ancora la personalità magnetica che irradiava dal suo sguardo e dalle sue parole. Lo avevo soprannominato messaggero dell’Oriente in Occidente. Veramente egli indicava il cammino della felicità a tutti i suoi simili. L’India è orgogliosa di questo suo figlio, così nobile, amorevole, divinamente umano e cosmopolita”.

  • Sri Bhupindra Nath Sarkar, insegnante e scrittore indiano,
    al Calcutta Hindustan Standard, India

 

 
1 di 4
Forward to Next Page 

 

 

Copyright © Self-Realization Fellowship. Tutti i diritti sono riservati.