|

    Paramahansa Yogananda

    Direzione organizzativa

    Dagli anni ’20, quando fondò la Self-Realization Fellowship, fino a poco prima del suo mahasamadhi nel 1952, Yogananda diresse personalmente tutte le attività e la gestione organizzativa della Self-Realization Fellowship. In seguito queste responsabilità passarono a Rajarsi Janakananda, uno stretto discepolo scelto da Paramahansaji per servire come presidente della SRF, che ricoprì l’incarico a partire dal 1952, fino a quando morì, tre anni dopo.

    Sri Daya Mata è stata il terzo Presidente e Capo spirituale della Self-Realization Fellowship/Yogoda Satsanga Society of India. Fu personalmente istruita da Yogananda per oltre venti anni ed ebbe il ruolo di Rajarsi Janakananda dal 1955 fino al 2010, anno della sua morte.

    Sri Mrinalini Mata è succeduta a Sri Daya Mata come presidente e capo spirituale della Self-Realization Fellowship/Yogoda Satsanga Society of India. Yogananda la scelse e istruì personalmente affinché anche lei potesse contribuire alla guida dell’organizzazione dopo la sua morte. Sri Mrinalini Mata ha svolto molti ruoli importanti durante i suoi settanta anni come monaca e ha servito come presidente e capo spirituale della SRF/YSS dal 2011 fino alla morte nell’agosto del 2017.

    Brother Chidananda è l’attuale presidente e capo spirituale della SRF/YSS ed è monaco da quarant’anni. Quasi fin dall’inizio della sua vita monastica, ha lavorato a stretto contatto con Sri Mrinalini Mata, aiutandola nella redazione e nella pubblicazione degli scritti di Paramahansa Yogananda e di altre opere della SRF. Nel 2009 è stato nominato da Sri Daya Mata membro dei Board of Directors della SRF e della YSS e ha anche prestato servizio per molti anni nel comitato di gestione che sovrintende alle numerose attività della SRF sotto la guida del presidente.

    Come presidente, Brother Chidananda è assistito dal Board of Directors che comprende altri monaci istruiti dai discepoli diretti di Paramahansaji.

    Brother ChidanandaNumerosi discepoli diretti che hanno tratto beneficio dalla presenza di Yogananda, e che hanno vissuto negli ashram della SRF nei decenni che sono seguiti al suo mahasamadhi, hanno servito e si sono adoperati per coloro che Guruji ha scelto per dirigere la sua opera. Leggete la loro storia.

    Tutti i componenti del Board of Directors sono membri del nostro Ordine monastico e hanno preso i voti finali di rinuncia. Servono l’opera di Paramahansaji senza alcuna remunerazione e, unitamente agli altri monaci e monache degli ashram SRF, dedicano totalmente la loro vita alla missione iniziata da Paramahansa Yogananda.

    Sotto la direzione del Presidente e del Board of Directors, i rinuncianti dell’Ordine monastico SRF svolgono innumerevoli incarichi negli ashram dell’organizzazione; viaggiano in varie città del mondo per tenere conferenze e cicli di lezioni e per condurre ritiri; e assistono gli studenti della Self-Realization Fellowship offrendo una guida spirituale per telefono, per corrispondenza, o tramite colloqui personali.

    Inoltre, molti devoti della SRF servono come membri laici offrendo un aiuto indispensabile all’opera internazionale di Paramahansa Yogananda; collaborano con i rinuncianti della Casa Madre e degli altri ashram svolgendo diversi compiti nei templi e nei centri di meditazione sparsi nel mondo.

    Copyright © Self-Realization Fellowship. Tutti i diritti sono riservati.