|

Il Primo Ministro dell’India emette un francobollo di commemorazione del centenario della YSS

21 marzo 2017

YSS commemorative stamp   

Il primo Ministro dell’India, l’Onorevole Sri Narendra Modi, ha reso omaggio all’opera di Paramahansa Yogananda durante una cerimonia speciale a Nuova Delhi il 7 marzo 2017.

L’occasione è stata l’emissione da parte del Governo dell’India di un francobollo postale (vedi immagine a sinistra) per commemorare il 100° anniversario della Yogoda Satsanga Society (YSS è il nome con cui l’opera di Paramahansa Yogananda è conosciuta in India). La data è stata scelta per onorare l’anniversario del mahasamadhi di Paramahansaji, che avvenne il 7 Marzo del 1952.

La Yogoda Satsanga Society iniziò in India con un piccolo ashram e una scuola per ragazzi fondati da Paramahansa Yogananda a Dihika, India, nel Marzo del 1917. Oggi la YSS ha circa 200 centri di meditazione e gruppi in tutta l’India, Nepal, e Sri Lanka.

 

(il video è in inglese e hindi)

(Nota: ci scusiamo per l’errore che si presenta dal minuto 15:56 al 18:18 nel video.)


Il Primo Ministro ha mostrato il nuovo francobollo a un’assemblea di più di 1500 funzionari governativi e membri e ammiratori della YSS, nel grande salone principale dello Vigyan Bhavan, il centro congressi governativo per gli eventi ufficiali. Ha quindi tenuto un discorso ispirato in hindi, nel quale ha descritto Paramahansaji come uno dei più grandi yogi e maestri dell’India, la cui vita e opera hanno mostrato al mondo l’enorme valore della spiritualità dell’India, e ha elogiato la YSS per aver mantenuto con successo l’eredità e lo spirito del suo fondatore nel condividere l’antico patrimonio dell’India nel mondo moderno. 

Estratti dal discorso del Primo Ministro

YSS Ceremony in India 2017“Oggi 7 marzo, siamo riuniti per commemorare un evento speciale”, ha detto il Primo Ministro. “E saluto con un pranam Sri Sri [Mrinalini] Mataji, poiché mi hanno detto che partecipa con noi a questa cerimonia da Los Angeles…

“È necessario avere molto coraggio e convinzione per riuscire a volgersi interiormente e intraprendere [il] viaggio interiore. Alcuni metodi di Yoga richiedono forza esteriore e agilità, mentre [il sentiero del] Kriya Yoga richiede un impegno interiore, e, dando coraggio, accompagna in un viaggio per decifrare i misteri della vita…

“[Paramahansa Yogananda] diceva spesso, ‘Non voglio morire in un letto di ospedale. Voglio morire con le scarpe ai piedi mentre parlo della mia Madre India’. E questo significa che, anche se ha lasciato le coste dell’India per diffondere il messaggio dei suoi antichi insegnamenti nel mondo Occidentale, non ci deve essere stata una frazione di secondo in cui si sentisse distaccato o separato dalla sua cara terra natia…

“Rimuovendo rigidi dogmi, egli ha reso la spiritualità così accessibile e tangibile che in questi cento anni da quando iniziò, la sua opera è divenuta un movimento mondiale, una risorsa perenne di comprensione spirituale… [Egli] ha costruito e sistematizzato la sua organizzazione in modo tale che continua a svolgere la sua missione sino ai giorni nostri. E oggi mentre riceviamo e condividiamo la sua realizzazione, la sua beatitudine dell’anima, la sua opera continua a crescere. Ritengo che questo sia uno dei suoi più grandi contributi”. 

Il messaggio di Sri Mrinalini Mata

Seduti sul palco con il Primo Ministro Modi durante l’evento vi erano il Segretario Generale della YSS Swami Smaranananda e altri membri del Consiglio Direttivo della YSS, incluso Swami Vishwananda, membro del Consiglio Direttivo della SRF/YSS che proveniva dalla Casa Madre Internazionale a Los Angeles. Swami Smaranananda ha fatto il discorso di apertura, dopo di che Swami Vishwananda ha letto un messaggio ispirante da parte del presidente della SRF/YSS e sanghamata, Sri Mrinalini Mata, che da Los Angeles stava seguendo la trasmissione in diretta sul web.

Sri Mrinalini Mata ha dichiarato nel suo messaggio: “La più grande ricchezza e forza dell’India, oggi come nel corso della sua lunga storia, sta nell’apprezzare ed esprimere attivamente le eterne verità spirituali che i suoi veggenti hanno percepito e lasciato in eredità all’umanità… Che il Governo dell’India abbia scelto questa giornata per onorare l’opera di questo esemplare personaggio divino è una profonda fonte di speranza e di ispirazione non solo per l’India, ma per milioni in tutto il mondo che si rivolgono a lei alla ricerca di luce spirituale in questi tempi difficili”. (Il testo integrale del messaggio è riportato di seguito)

Ulteriore cronaca del Centenario della YSS

Presto condivideremo altre notizie sul centenario YSS, che si celebra questo mese dal 19 al 23 marzo all’ashram della YSS di Ranchi. Vi invitiamo inoltre a visitare il sito della YSS per ulteriori informazioni su quest’anno di celebrazione del centenario e per visualizzare una raccolta di fotografie dell’emissione del francobollo del 7 marzo.

Ulteriori foto dell’evento

Prime Minister Modi and MInisters from YSS   Swami Smaranananda at YSS stamp ceremony

Il Primo Ministro Modi e i monaci del Board of Directors della YSS/SRF accendono la lampada cerimoniale per dare inizio all’evento.

 

 

Swami Smaranananda parla della saggezza di Dio di cui Paramahansaji è stato un esempio, e di come numerose traduzioni della sua Autobiografia di uno Yogi l’abbiano resa accessibile a circa il 95% della popolazione mondiale. 

     
 Prime Minister Modi displays stamp to audience   Prime Minister Modi delivers his address at stamp ceremony

Il Primo Ministro Modi tiene il suo discorso, enfatizzando i contributi unici che Paramahansa Yogananda e i suoi insegnamenti del Kriya Yoga hanno dato alla comprensione della spiritualità dell’India e del suo ruolo singolare nel mondo moderno.

 

 

Alla Vigyan Bhavan il Primo Ministro Modi mostra a un pubblico entusiasta il francobollo postale di commemorazione dell’anniversario del centenario della YSS, assieme all’opuscolo speciale preparato dal governo per accompagnare il francobollo.     

 

 Sri Modi pranams audience
Sri Modi saluta con il pranam il pubblico dopo il suo discorso, ricevendo una standing ovation.

 

 Sri Modi receives artistic rendering
Sri Modi riceve in regalo una rappresentazione artistica di una parte della poesia di Paramahansa Yogananda “La mia India”, donata da Swami Vishwananda da parte della Yogoda Satsanga Society dell’India/Self-Realization Fellowship. Queste strofe della poesia furono le ultime parole pronunciate dal grande Guru prima di lasciare il corpo il 7 marzo 1952 e terminano con:
"Là dove il Gange, le foreste, le grotte dell’Himalaya e gli uomini sognano Dio, io sono stato consacrato: il mio corpo ha toccato quella terra!”.
 

Testo integrale del messaggio di Sri Mrinalini Mata, 7 marzo 2017

Miei cari,
 
In questa speciale occasione dell’emissione del francobollo commemorativo in onore del 100° anniversario della Yogoda Satsanga Society dell’India (YSS), vi invio divino amore e i saluti della mia anima. Mi riempie di immensa gioia e gratitudine che con questo atto il Governo dell’India renda omaggio alla YSS e al suo fondatore, Sri Sri Paramahansa Yogananda, uno dei più grandi santi dell’India. I miei più sentiti ringraziamenti a tutti coloro che hanno reso questo possibile. Pur avendo trascorso gran parte del suo tempo in America diffondendo la spiritualità universale dell’India e l’antica scienza della meditazione yoga, l’amore e l’interesse di Paramahansa Yogananda per la sua terra natia non diminuirono mai. Le sue ultime parole prima di lasciare questo mondo, in questo stesso giorno nel 1952, sono state un fervido omaggio alla sua amata India.
 
La più grande ricchezza e forza dell’India, oggi come nel corso della sua lunga storia, sta nell’apprezzare ed esprimere attivamente le eterne verità spirituali che i suoi veggenti hanno percepito e lasciato in eredità all’umanità. Nel corso dei secoli, grandi anime - mahatma, santi, saggi della più elevata realizzazione divina - sono stati ispirati dal loro grande amore per la Madre India a servire la più nobile ed elevata delle cause. Che il Governo dell’India abbia scelto questa giornata per onorare l’opera di questo esemplare personaggio divino è una profonda fonte di speranza e di ispirazione non solo per l’India, ma per milioni di anime che in tutto il mondo si rivolgono a lei alla ricerca di luce spirituale in questi tempi difficili.

Sri Sri Paramahansa Yogananda diceva spesso, “Trasforma te stesso e trasformerai migliaia”. La scienza universale e divina dello yoga e della meditazione dell’India incarna i metodi più efficaci di realizzare quelle positive trasformazioni durature nei nostri schemi comportamentali e di pensiero. Uno dei più elevati scopi e ideali della società di Paramahansaji è di diffondere tra tutte le nazioni la conoscenza delle tecniche scientifiche di meditazione insegnate da millenni dai grandi rishi dell’India, con le quali ogni essere umano – indipendentemente dalla nazionalità, casta, o credo – può realizzare la propria divinità e sperimentare la pace, l’amore e la gioia interiore. Quando ogni individuo avrà pace interiormente, ci sarà pace anche nel mondo.

Ho profondamente apprezzato la gentilezza dell’Onorevole Primo Ministro Modi nel dedicare del tempo, nonostante i molti impegni della sua fitta agenda, per essere presente personalmente in questa giornata speciale. Come è appropriato che il francobollo commemorativo del centenario della YSS sia emesso da Sri Modi, lui stesso un ardente praticante dello yoga. La Giornata Internazionale dello Yoga, da lui proposta e poi adottata da una risoluzione delle Nazioni Unite in breve tempo da un numero record di nazioni, riveste un ruolo importante nel diffondere il messaggio universale della scienza dello yoga in tutto il mondo. Siamo grati a Sri Modi per la sua storica iniziativa.

Paramahansa Yoganandaji predisse che una civiltà mondiale ideale sarebbe emersa combinando la spiritualità dell’India con l’efficienza materiale delle nazioni occidentali. L’India quindi riveste un ruolo importante e necessario nell’aiutare a elevare la consapevolezza mondiale nel suo ciclo evolutivo verso l’alto. È mia ardente preghiera che, attraverso la pratica degli insegnamenti spirituali esemplificati da Sri Sri Yoganandaji e altri grandi maestri dell’India, ci si possa dirigere verso un’era di pace globale, di divina armonia e di prosperità per ogni membro della nostra famiglia umana.

Possano la luce e l’amore di Dio e dei Grandi benedire ed elevare tutti voi,


Sri Mrinalini Mata
Sanghamata e Presidente,
Yogoda Satsanga Society of India/Self-Realization Fellowship

Copyright © Self-Realization Fellowship. Tutti i diritti sono riservati.