|

Il Primo Ministro dell’India incontra i monaci YSS

agosto 9, 2016

Consegna del messaggio di Sri Mrinalini Mata

  Prime Minister of India Meets With YSS Monks
 

Da sinistra a destra: Swami Smaranananda, il Primo Ministro indiano Sri Narendra Modi, Swami Nityananda, Swami Ishwarananda e il membro del Parlamento Sri Bhupender Yadav.

Il 4 marzo 2016, il Primo Ministro indiano, l’onorevole Sri Narendra Modi, ha ricevuto il Segretario Generale della Yogoda Satsanga Society of India (nome con cui l’opera di Paramahansa Yogananda è conosciuta in India).

L’incontro è avvenuto nell’ufficio del Primo Ministro al Parlamento a Nuova Delhi. Oltre a Swami Smarananada (Segretario Generale della YSS) hanno partecipato altri due monaci: Swami Nityananda e Swami Ishwarananda (membro del Board of Directors della YSS).

I monaci hanno informato il Primo Ministro Modi sui progetti per il prossimo centenario dell’opera di Paramahansa Yogananda in India, iniziata nel 1917, evidenziando il ruolo pionieristico di Yoganandaji nel portare una comprensione più profonda dello Yoga sia in India sia nel mondo. Hanno anche presentato al Primo Ministro una lettera da parte di Sri Mrinalini Mata, Presidente della SRF/YSS, in cui lei esprimeva il suo apprezzamento per il ruolo avuto dal Primo Ministro nell’istituire la Giornata Internazionale dello Yoga delle Nazioni Unite, che si terrà ogni anno il 21 giugno.

Il Primo Ministro Modi ha proposto alle Nazioni Unite l’dea di una giornata Internazionale dello Yoga nel settembre 2014, affermando: “Lo Yoga è l’antico e inestimabile dono della tradizione dell’India. Esso incarna l’unità di corpo e mente, pensiero e azione, autocontrollo e appagamento, armonia tra uomo e natura; fornisce un approccio olistico alla salute e al benessere”. In seguito alla sua proposta, l’ONU ha adottato la risoluzione, con il voto favorevole di ben 175 nazioni: nella storia dell’organizzazione è stato il numero più alto di sostenitori di una delibera.

Nella sua lettera al Primo Ministro Sri Mrinalini Mata ha scritto:

“Essendo un ardente praticante dello yoga e della spiritualità Indiana, lei forse conosce già la vita e gli insegnamenti di Sri Paramahansa Yogananda, autore del classico spirituale Autobiografia di uno Yogi. Sebbene abbia trascorso molto del suo tempo in occidente diffondendo l’antica scienza dell’India della meditazione yoga per raggiungere l’esperienza personale e diretta di Dio, Paramahansaji ha sempre conservato nel suo cuore un amore profondo per l’India e ha lasciato il corpo mentre pronunciava le parole della sua poesia La mia India. Uno dei suoi scopi era promuovere l’unità tra oriente e occidente e nel corso degli anni i ricercatori di molte fedi religiose e di molti paesi sono stati attirati al suo messaggio universale. Egli ha predetto che un giorno il messaggio dello yoga si diffonderà in tutto il mondo aiutando a stabilire la pace tra le nazioni sulla base della percezione diretta dell’unico Dio da parte dell’umanità. Sono stata perciò molto felice quando lei ha proposto di istituire una Giornata Internazionale dello Yoga, successivamente votata in breve tempo come risoluzione delle Nazioni Unite da un numero straordinario di paesi. Nella prima Giornata dello Yoga, il 21 giugno 2015, è stato incoraggiante vedere la gente in tutto il mondo riunirsi in gruppi molto numerosi per eseguirne le pratiche. Sono certa che col tempo la partecipazione a questo importante evento annuale continuerà a crescere e aiuterà gradualmente ad elevare la coscienza della civiltà nel suo complesso…

“A nome della Yogoda Satsanga Society of India/Self-Realization Fellowship le invio il miei più sentiti auguri e preghiere che Dio possa guidarla e benedirla nel lavoro che sta svolgendo per il benessere e l’elevazione dell’India”.

I monaci YSS hanno anche donato al Primo Ministro le traduzioni dell’Autobiografia di uno Yogi di Paramahansa Yogananda sia in sanscrito sia in gujarati (Sri Narendra Modi è nato nel Gujarat); la traduzione e il commento della Bhagavad Gita di Paramahansa Yogananda, God Talks With Arjuna, e una immagine incorniciata di Bhagavan Krishna in posizione di meditazione, oltre a una donazione per il Prime Minister’s National Relief Fund (Fondo Governativo per lo Sviluppo socio-economico).

 

Copyright © Self-Realization Fellowship. Tutti i diritti sono riservati.