|

Un messaggio di Sri Mrinalini Mata per la Santa Pasqua

Jesus Christ

Oh Cristo, sei risorto nello Spirito! La tua resurrezione ci colma di gioia e di fiducia promettendoci che, come figli di Dio discesi nel sepolcro della carne, anche noi un giorno ritorneremo nel regno del Padre.

Paramahansa Yogananda        

Il glorioso messaggio della Resurrezione, eleva il nostro spirito e infonde in noi la fiducia che, pur tra le vicende alterne della vita e le esperienze che spesso confondono il cuore e la comprensione, una mano divina ci sta guidando verso il più alto destino che Dio ha in serbo per ognuno dei suoi figli: la libertà e la gioia senza fine dell'unione con Lui. La nostra anima ha il potere di trascendere tutte le limitazioni umane e di manifestare la sua infinita natura divina, ma spesso la nostra coscienza, legata alla materia e immersa nella relatività del mondo, trova difficile accettare questa verità. Nel corso dei millenni il Padre Celeste, nella sua infinita compassione, ha inviato all'umanità smarrita i suoi messaggeri, anime dalla divina realizzazione. Gesù Cristo è venuto tra noi per condividere le esperienze umane e parlare al nostro cuore e alla nostra anima, esortandoci a risorgere dal sepolcro dell'oblio e a risvegliare la memoria del nostro vero Sé: l'immagine indomita di Dio.

"Nel mondo avrete tribolazioni, ma rallegratevi: io ho vinto il mondo". Con queste parole di incoraggiamento, pronunciate prima della crocifissione, Gesù si riferisce alle sue molteplici vittorie interiori che avevano reso possibile il supremo trionfo della sua resurrezione fisica. Il suo esempio ci rammenta che la resurrezione ha inizio nel cuore, con le vittorie quotidiane sul piccolo sé. Con ogni buona azione, con la meditazione profonda e il servizio amorevole agli altri, con ogni proposito spirituale, nell'impegno di superare tentazioni e debolezze, l'anima conquista, attraverso la grazia divina, la sua resurrezione: l'unione suprema con il Padre infinito. Quando impariamo a cercare e a seguire momento per momento la sua guida, anziché quella dell'ego accecato dalla materia, affidandoci maggiormente a Lui, noi permettiamo al potere del suo amore e della sua volontà di permeare la nostra vita e di diventare la nostra più immediata e vera Realtà, sostituendosi alla dualità illusoria del mondo.

La fede e la determinazione necessarie a mettere da parte il 'piccolo sé' si raggiungono quando si impara ad amare Dio nella solitudine della meditazione, dove si percepisce la sua presenza che avvolge l'anima, e nella dolcezza di quel rapporto che cresce quando coltiviamo la consapevolezza che Egli è l'amato compagno che è sempre con noi, nella sofferenza come nella gioia. Possa ciascuno di noi sentire in questa Pasqua il tocco dell'universale amore cristico che ci risveglia e fa risorgere il nostro spirito. Possa questo amore infiammare il cuore, la mente e l'anima, infondendo in noi il coraggio di sopportare le nostre croci quotidiane e la saggezza che ci farà risorgere vittoriosi nell'abbraccio immortale del nostro amato Padre. Questo è il mio sentito augurio e la mia preghiera per voi.

Una Pasqua gioiosa e colma di benedizioni a voi e ai vostri cari

Mrinalini Mata's Signature

Sri Mrinalini Mata

 Copyright © 2013 Self-Realization Fellowship. Tutti i diritti riservati. 

Shop Bookstore   |   eNews   |     Donate   |   Contact Us   |   Sitemap   |   Audio Video Index   |   Privacy Policy   |   Terms of Use  
Copyright © Self-Realization Fellowship. All Rights Reserved.