Un messaggio di Sri Mrinalini Mata per la Pasqua 2017

Un messaggio di Sri Mrinalini Mata per la Pasqua 2017

Jesus Christ

O Spirito, comanda alla mia anima di risorgere dall’angusto sepolcro delle limitazioni umane all’immensità della Tua onnipresenza. Eleva la coscienza prigioniera della materia per condurla all’onnipresente libertà in Te.

Paramahansa Yogananda  

In questo santo periodo pasquale, l’ispirazione che traete dal pensiero della vita divina del Cristo e della sua gloriosa resurrezione vi incoraggi a ridestare il ricordo delle infinite potenzialità della vostra anima e vi sproni a cercare con rinnovato fervore la gioiosa libertà che egli aveva conquistato. Non dubitate mai della vostra capacità di raggiungerla, perché Dio ha dotato tutti noi del potere mentale e della forza di volontà per superare l’identificazione con il corpo e le tendenze della natura umana. Egli ci ha offerto inoltre l’esempio di santi simili al Signore Gesù, i quali hanno dimostrato che, pur vivendo tra le dualità del mondo, è possibile non esserne dominati.

L’ambiente interiore – la nostra scelta di vivere nella grande libertà e universalità della consapevolezza di Dio oppure nel piccolo, angusto ambiente della coscienza dell’ego – è quello che determina, più di ogni condizione esterna, il grado di pace, felicità e appagamento spirituale che possiamo raggiungere. Il messaggio di redenzione della Pasqua ci offre la rassicurazione che siamo esseri di luce e gioia immortali, che non possono restare confinati per sempre nel bozzolo della coscienza dell’ego. La Coscienza Cristica immanente in noi ci invita continuamente a risorgere grazie alle nostre aspirazioni spirituali e alle verità universali esemplificate dalle anime unite a Dio, e soprattutto attraverso le esperienze che facciamo sul banco di prova della vita quotidiana.

Gurudeva ha definito la resurrezione “l’arte di trasformarsi da ciò che siamo in ciò che intendiamo essere in futuro” e ci ha detto: “Ogni volta che vi liberate da una debolezza e siete felici di comportarvi bene, Cristo risorge di nuovo. Voi potete far nascere la Coscienza Cristica dentro di voi in questo stesso momento…”. Questa libertà divina si conquista grazie a molte piccole vittorie. L’invito di Cristo ad amare Dio con tutto il cuore, la mente, l’anima e con tutte le nostre forze, e ad amare il prossimo come noi stessi, ci indica il cammino da seguire. Entrare in comunione con Dio e coltivare un intimo rapporto d’amore con Lui, come ha fatto Gesù, ci pone in relazione con l’infinita Sorgente del nostro essere. Anche i rapporti umani hanno lo scopo di far espandere la coscienza oltre i nostri bisogni e desideri personali. La nostra innata divinità si manifesta quando diventiamo dispensatori di amore, comprensione e perdono, anziché aspettarci tutto questo dagli altri. Il mondo segue la via della ritorsione, innescando così un’interminabile successione di vendette; la via dell’amore che Cristo ci ha indicato guarisce il nostro cuore e quello del nostro prossimo.

Più mediteremo profondamente e vivremo secondo i principi del Cristo, più vedremo svanire le catene di maya e dell’ego nella realtà gloriosa e pienamente appagante della presenza di Dio. Facendo risorgere noi stessi a quello stato di coscienza e lasciando fluire in misura sempre maggiore nella nostra vita l’amore divino manifestato da Gesù, ciascuno di noi contribuisce a far risorgere in questo mondo il potere della luce di Dio.


Auguro una Pasqua colma di gioia e di benedizioni a voi e ai vostri cari,

Mrinalini Mata's Signature

Sri Mrinalini Mata

Copyright © Self-Realization Fellowship. Tutti i diritti sono riservati.