|

   

 150° anniversario della riscoperta del Kriya Yoga – 2011 

Un messaggio di Sri Mrinalini Mata

Miei cari,

quest’anno ricorre il 150° anniversario della riscoperta del Kriya Yoga, la sacra scienza da lungo tempo perduta che Dio ha voluto donare nuovamente al mondo nella nostra epoca. Questa speciale ricorrenza è un’occasione da celebrare con gioia e con gratitudine verso Dio e verso la linea di successione dei nostri venerati Guru della Self-Realization Fellowship, per il dono inestimabile che ci hanno elargito, attingendo al divino tesoro custodito dai rishi nell’era illuminata dell’antichità.

Il Kriya Yoga è la scienza dell’elevazione della coscienza, è la chiave per accedere al regno di Dio presente nello spirito umano e per scoprire quel paradiso sulla terra che è celato nell’onnipresenza divina, un tempo inaccessibile alla comune percezione mortale, tutta rivolta verso il mondo della materia. Con questo dono giunge la grazia divina e la promessa dei nostri grandi Guru di aiutare e guidare tutti i Kriya Yogi sinceri e leali. Ogni sforzo coscienzioso di praticare il Kriya correttamente e di condurre una vita degna rende più profonda la sintonia del devoto con le loro incessanti benedizioni.

Il ritorno del Kriya Yoga e la sua diffusione nel mondo grazie all’opera del nostro Gurudeva Paramahansa Yogananda sono avvenuti in un momento cruciale dell’evoluzione dell’umanità. Nei secoli, abbiamo fatto grossi passi avanti in ambito scientifico e tecnologico, ma le turbolenze e il malessere dei tempi in cui viviamo sono una chiara prova che questi avanzamenti di per sé non bastano a portare una felicità e un appagamento autentici. Senza la saggezza spirituale che nasce dalla comunione con Dio, nel cuore della gente resterà sempre un vuoto che non potrà essere colmato dall’appagamento di alcun desiderio materiale e di alcuna ambizione egoistica. Solo prendendo coscienza del nostro legame con Dio e della necessità di lasciargli un posto nella nostra vita quotidiana, potremo avere un’esistenza piena e appagante. La scienza del Kriya Yoga, che riguarda sia la meditazione sia i principi di vita, ci dà armonia con noi stessi, con gli altri e con il nostro Creatore. È la compassionevole risposta di Dio all’invocazione delle tante anime che anelano alla libertà dalle sofferenze causate dalla schiavitù di maya. Il Kriya Yoga ci offre uno strumento per fare l’esperienza della pace e dell’amore di Dio, per trovare il nostro senso di benessere nel rapporto con Lui, spostando quindi il centro di gravità della nostra coscienza dall’ego identificato con il corpo alla nostra anima immortale. Questa era la coscienza in cui viveva Gurudeva Paramahansaji. Ci rendevamo conto che, nonostante le innumerevoli responsabilità e le tante sfide da affrontare nell’adempimento della missione che Dio gli aveva affidato, egli restava sempre ancorato alla celeste beatitudine del Divino. Come era instancabile nell’offrire il suo servizio e nel condividere con tutti le benedizioni liberatrici che il Kriya Yoga porta con sé!

Guruji ci ricordava che ciascuno di noi ha, in quanto anima, l’innato diritto di nascita di conoscere Dio in questa stessa vita. Quando, grazie alla profonda meditazione del Kriya, tocchiamo l’Essere infinito, portiamo le sue divine qualità nelle attività che svolgiamo per assolvere i nostri ruoli nel mondo. La saggezza di Dio ci rende capaci di capire meglio gli altri e di trovare soluzioni adeguate alle sfide che dobbiamo affrontare. Facendo l’esperienza del suo amore, diventiamo più compassionevoli e pronti al perdono. Il Mahavatar Babaji ha parlato del potere trasfigurante del Kriya Yoga quando ha predetto che avrebbe “contribuito a unire in armoniosa fratellanza tutte le nazioni, grazie alla percezione trascendente che ogni uomo avrà del Padre infinito”. Il nostro impegno personale è di vitale importanza poiché, via via che l’oscuro velo di maya si solleva dalla nostra coscienza, riusciamo a riflettere e a trasmettere sempre di più la luce di Dio. E quando un numero sempre crescente di anime si unirà nella ricerca di Dio attraverso la devota pratica del Kriya, quella luce risanatrice si diffonderà, esercitando la sua influenza in tutto il mondo. Nel celebrare insieme questo gioioso anniversario, vi giungano il mio amore e le mie preghiere affinché, grazie al Kriya Yoga e alle benedizioni dei Guru, possiate provare la felicità del risveglio della vostra anima e irradiare intorno a voi la bontà e l’amore di Dio, qualunque posto Egli vi abbia assegnato nel mondo.

Incessanti benedizioni, nell’amore di Dio e di Gurudeva  
 

Mrinalini Mata's Signature
 

Sri Mrinalini Mata

 

Copyright © 2011 Self-Realization Fellowship. Tutti i diritti riservati.

Shop Bookstore   |   eNews   |     Donate   |   Contact Us   |   Sitemap   |   Audio Video Index   |   Privacy Policy   |   Terms of Use  
Copyright © Self-Realization Fellowship. All Rights Reserved.