|
Easter Message From Sri Daya Mata (Italian)

Image of Jesus for Easter letter 2010 

 Graphic:Easter Italian 

Contempla il tuo Sé immortale che risorge con Cristo nella luce risplendente della coscienza cristica, presente in tutte le anime, in ogni fiore, in ogni atomo. 

  Paramahansa Yogananda 

 


 In questo sacro periodo, nel quale ricordiamo con venerazione la vita e la resurrezione di Gesù Cristo, possa ciascuno di voi ridestarsi nella consapevolezza della sua coscienza infinita – quella coscienza che si rivela nella bellezza di Dio riflessa nella natura, in ogni slancio d’amore e comprensione verso gli altri e nella percezione della sua gioia nella vostra anima. I grandi che hanno raggiunto la liberazione, come il Cristo, vengono sulla terra per allontanare da noi l’illusione di crederci fragili creature mortali, limitate dal corpo e dalle dualità di questo mondo. Essi ci inducono a ricordare la forza indomabile racchiusa dentro di noi, l’amore che siamo in grado di esprimere e l’unione con il Divino che possiamo raggiungere se ci poniamo in sintonia con Lui e ci eleviamo oltre il nostro piccolo ‘io’ per prenderci cura di tutti come parte del nostro più grande Sé.

Poiché la nostra vera natura è amore, i nostri cuori vengono toccati profondamente dalla tenera compassione del Cristo. Noi esultiamo per la sua vittoria sulle debolezze umane, perché in ciascuno di noi è presente il desiderio di esprimere l’anima che non conosce limitazioni. Mentre il mondo ci incita a vivere in modo superficiale, rispondendo alle persone e alle circostanze secondo le preferenze dell’ego, Cristo e tutte le anime unite a Dio ci mostrano la via verso la libertà e l’espansione della coscienza. Gurudeva Paramahansa Yogananda ha detto: “L’amore che la maggior parte delle persone nutre per i propri cari e per gli amici, Gesù lo sentiva per tutto il mondo e per ogni essere vivente”. Fu questo amore onnipresente che lo spinse ad offrire la sua stessa vita per il bene degli altri. Il suo sacrificio supremo fu il momento culminante di innumerevoli gesti di compassione e rivelò la forza e l’umiltà da lui raggiunte comportandosi in modo divino di fronte alle molte tribolazioni che incontrò nella sua vita. Prendiamo a cuore il suo esempio e cogliamo le opportunità che ogni giorno ci vengono offerte di far risorgere la nostra coscienza dal piccolo sé legato all’ego per esprimere la bontà e la saggezza dell’anima. Lo spirito di Cristo si manifesta in noi quando cerchiamo di vedere negli altri le qualità positive anziché giudicarli, quando perdoniamo, invece di nutrire sentimenti di rancore, quando con fede profonda e cuore ricettivo mettiamo da parte le nostre preferenze personali per cercare la sintonia con Dio e preghiamo: “Padre, sia fatta la tua volontà, non la mia”.

Ma la capacità del Cristo di amare in modo puro e disinteressato, la forza spirituale che gli permise di vincere la coscienza mortale, furono forgiate nella quiete della comunione dell’anima, nell’amorevole relazione con il Padre Celeste, scopo e essenza della sua stessa vita. Per seguire le sue orme, anche noi dobbiamo interiorizzarci. In questa Pasqua, rinnovate il proposito di rendere più profonda la vostra relazione con il Divino attraverso la meditazione e mettete in pratica gli ideali di Cristo: la gentilezza, il perdono e il servizio amorevole verso gli altri. Mentre vi avvicinate sempre più alla Sorgente dell’amore stesso, la resurrezione di Cristo acquisterà per voi un significato ancora più profondo. Possa l’amore infinito che sosteneva Gesù colmare la vostra coscienza e riversarsi su tutti coloro che incontrerete sul vostro cammino.

 

I più affettuosi auguri di una Pasqua gioiosa e benedetta a voi e ai vostri cari

Sri Daya Mata Signature

Sri Daya Mata 

   

 Copyright © 2010 Self-Realization Fellowship. Tutti i diritti riservati. 


 

Shop Bookstore   |   eNews   |     Donate   |   Contact Us   |   Sitemap   |   Audio Video Index   |   Privacy Policy   |   Terms of Use  
Copyright © Self-Realization Fellowship. All Rights Reserved.