Un messaggio di Brother Chidananda per la Pasqua 2020

Jesus Christ

O Spirito, ordina alla mia anima di risorgere dal sepolcro delle limitazioni terrene per unirmi alla Tua sconfinata onnipresenza. Libera la mia coscienza dalla prigionia della materia e innalzala alla Tua libertà onnipresente.

Paramahansa Yogananda

Auguri sinceri di buona Pasqua a ciascuno di voi, all’intera famiglia spirituale e a tutti gli amici di Paramahansa Yogananda! I monaci e le monache dei suoi ashram si uniscono a me nella preghiera affinché la Coscienza Cristica, che permea ogni cosa di amore infinito e raggiunge una sublime manifestazione nel Signore Gesù, si risvegli dentro di voi. La vita divina e la gloriosa risurrezione del Cristo vi donino la certezza che l’amore di Dio e l’invincibile luce della bontà sono anch’essi parte della nostra natura. Fate risorgere pienamente quell’amore e quella bontà nella vostra vita, contribuendo così a rinnovare, in questi tempi di incertezza, la luce della speranza e della forza.

Il conflitto tra luce e oscurità, tra amore e odio, è sempre stato presente nel mondo di maya; ma questo non ci deve intimorire o scoraggiare. La completa vittoria di Gesù su tutte le limitazioni mortali non aveva lo scopo di distinguerlo dal resto dell’umanità, ma di darci un esempio per farci impegnare a compiere la nostra risurrezione. Il suo trionfo è stato il risultato di molte vittorie interiori; anche per noi, ogni giorno è fonte di sempre maggiori occasioni per liberarci dalle illusioni di maya, impiegando la volontà per riprendere il controllo della nostra vita, anziché lasciarci dirigere da abitudini, tentazioni o emozioni dannose. Gesù ha esercitato quella forza e quell’autocontrollo. Ha sostenuto impavidamente i suoi princìpi, ma nessuno poteva indurlo alla collera. Anche noi possiamo scegliere come reagire alle persone e alle situazioni, non con la meschina reattività dell’ego, ma con la più grande comprensione dell’anima. Quando diciamo “no” a qualche abitudine della nostra natura inferiore, o quando scegliamo di perdonare, invece di portare il peso del risentimento di un ego ferito, avvertiamo una meravigliosa sensazione di libertà. Quando nella nostra vita dobbiamo affrontare delle difficoltà, se confidiamo in Dio e manteniamo la mente e il cuore aperti anziché provare risentimento, queste circostanze possono diventare trampolini per progredire verso la crescita e la libertà dell’anima. L’esempio di Cristo ci incoraggia in particolare a far risorgere in noi stessi le qualità divine dell’amore e della comprensione. Come Dio guarda oltre i difetti umani che ancora ci affliggono e vede il nostro vero Sé, l’anima, così anche noi possiamo ricercare il bene ovunque: nella famiglia, negli amici e in tutti coloro che incontriamo. In questo modo espandiamo la coscienza e coltiviamo uno spirito di maggior rispetto in ogni nostro rapporto con gli altri.

Ricordate che la meditazione è lo strumento più potente per rivendicare la natura divina della vostra anima. È stato grazie alla diretta comunione con la sorgente stessa dell’amore che Gesù ha trovato la forza di amare in modo così incondizionato. Quando anche voi entrerete nel sacro silenzio dell’anima e sentirete il tocco dell’amore del Cristo, che ha caratterizzato la vita di Gesù, diverrete strumenti della comprensione e della compassione che egli ha provato per tutte le anime in quanto parte di sé stesso. Il nostro Guru ci ha ricordato: “Non pensate che il contributo della vostra coscienza spirituale sia piccolo. La parte che svolgete può significare molto”. Ogni serio tentativo che fate per meditare e vivere secondo le leggi divine dell’amore e della verità purifica la vostra coscienza; e la presenza di Cristo in voi diffonde nel mondo armonia ed elevazione spirituale.

Auguro a voi e ai vostri cari una Pasqua colma di gioia,

Brother Chidananda

Copyright © Self-Realization Fellowship. Tutti i diritti sono riservati.