|

125° anniversario della nascita di Paramahansa Yogananda  

Un messaggio di Brother Chidananda,
Presidente della Self-Realization Fellowship/Yogoda Satsanga Society of India


5 gennaio 2018

Saluti affettuosi a tutti voi in occasione di questo 125° santo anniversario della nascita del nostro amato Gurudeva, Paramahansa Yogananda. Ogni anno, in questo giorno, noi discepoli di Paramahansaji di tutto il mondo prendiamo parte a cerimonie devozionali e a meditazioni speciali per rendergli onore ed entrare in sintonia con la sua divina coscienza, capace di operare profonde trasformazioni spirituali. In questo memorabile 125° anniversario, facciamo sì che le celebrazioni si svolgano con particolare gioia, gratitudine e consapevolezza delle sue eterne benedizioni.

Quali discepoli di questo sentiero, siate certi che Dio ha risposto al vostro sincero desiderio di conoscerlo mandandovi il nostro amato Gurudeva affinché vi guidasse e fosse vostro amico per l’eternità. Se pratichiamo la sadhana che ci ha impartito, avendo fede assoluta nel suo aiuto, egli ci condurrà infallibilmente all’unione con il Divino. Grazie alla sacra scienza del Kriya Yoga che il nostro Guru ha avuto la missione di diffondere in tutto il mondo, egli ci ha donato il tesoro più prezioso: lo strumento per fare l’esperienza personale di quella beatitudine che è al di là di ogni umana immaginazione, la beatitudine che si prova nel silenzioso santuario dell’anima, al tocco dell’infinita coscienza di Dio. Fate sì che questa ricorrenza sia un’occasione per riscoprire la grandezza di quel dono divino, come pure il dono dell’amore incondizionato di Guruji, che sarà con voi e veglierà su di voi per l’eternità. Custodite nel vostro cuore la consapevolezza del suo amore e sappiate che, alla luce di quell’amore, Dio e il Guru guardano al di là di ogni imperfezione della vostra natura umana e vedono la bellezza e le potenzialità della vostra anima. Imparando anche voi a vedere quella divina immagine interiore, acquisterete sicurezza e fiducia nella vostra capacità di superare ogni ostacolo. Quando meditate, ricordate che Guruji vi ama, e mentre praticate le tecniche sentite il potere del suo amore che si riversa in voi, trasformando la vostra coscienza e rimuovendo il velo di maya che ha nascosto la purezza e la luce radiosa del vostro vero Sé. Se lo farete, e se cercherete con impegno di armonizzare la vostra volontà con quella del Guru, la vostra liberazione finale sarà una certezza.

Lo scorso anno, celebrando il centenario dell’opera di Paramahansa Yogananda in India, abbiamo potuto rievocare il potere dei suoi insegnamenti e verificare l’impeto crescente con cui si stanno diffondendo in India e in tutto il mondo. La celebrazione ha anche incoraggiato coloro che vi hanno partecipato, sia di persona sia in spirito, a infondere nuovo impegno nella ricerca spirituale. Il mio augurio è che la celebrazione di questo 125° anniversario della nascita di Guruji, come pure tutti gli altri begli eventi dell’anno trascorso, lascino in voi la gioia spirituale che avete provato, una fede più grande nell’amore incondizionato del Guru e la ferma risoluzione di perseverare nella sadhana. In segno di gratitudine, offritegli il dono di seguire il sentiero che vi ha indicato, in modo da ricevere, con cuore e mente aperti, l’infinita ricompensa spirituale che egli desidera ardentemente darvi. Jai Guru!

Le benedizioni di Dio e di Gurudeva siano sempre con voi,
 
Brother Chidananda

Copyright © Self-Realization Fellowship. Tutti i diritti sono riservati.